SPEDIZIONE  A TEMPERATURA CONTROLLATA | SPESA MINIMA 39 Euro | Gratuita per ordini superiori a 89€ | ENTRO DOMANI
Adesso sei qui://Filetto di spatola o pesce bandiera

Filetto di spatola o pesce bandiera

Da:  6.98
 34.90 /Kg

Quantita

PRODUTTORE    secondo disponibilità del mercato

ORIGINE  Italia, Mar Mediterraneo, FAO 37.1

MERCATI DI PROVENIENZA  Imperia, Crotone, Terracina, Livorno, Gallipoli

 

La sua carne oltre ad essere squisitamente soda è anche semplice da digerire e povera di lische, quindi consigliabile anche per i bambini. Sarà però bene osservare accorgimento: cuocerla sempre poiché è spesso infestata da un parassita sensibile al calore.

Se non l’avete mai assaggiato in umido è arrivato il momento di provare il pesce spatola alla messinese, una vera delizia siciliana.

Filetto di spatola o pesce bandiera is available only at 08:00-22:00 today.

COD: N/A Categoria: Tag: ,

Descrizione

 

SPATOLA O PESCE BANDIERA

Pesce spatola non è l’unica denominazione utilizzata nella lingua italiana per riferirsi al componente della famiglia Trichiuridae noto come Lepidopus caudatus; altri suoi nomi in cui è facile imbattersi sono pesce sciabola e pesce bandiera. Evidentemente tutte e tre questi termini si riferiscono alla particolare forma lunga e stretta dell’animale.

Generalità

Il pesce spatola è distribuito in modo piuttosto uniforme in molte zone tra l’Europa e l’Africa occidentale, ma è presente anche in Asia negli oceani Pacifico e Indiano. Per quanto riguarda le acque a noi più vicine, esso ha buona diffusione longitudinale in tutto l’Atlantico orientale e, per contro, nel Mediterraneo dell’ovest. In Italia si trova in quantità maggiori nel Tirreno meridionale e principalmente tra Sicilia e Calabria.

Questo animale ama le grandi profondità marine. Di solito lo incontriamo a svariati metri di profondità che variano dai 50, solo in rare situazioni, ai 600. È solito avventurarsi più lontano dalla superficie del mare durante le sue battute di caccia estive.

I fondali molli, ossia di tipo limaccioso o fangoso, rappresentano l’habitat ottimale per la sopravvivenza di questa specie, soprattutto se si tratta delle zone del fondo marino in prossimità all’inizio degli abissi.

Caratteristiche fisiche e biologia

In natura esistono pochi pesci capaci di esemplificare meglio del pesce spatola in cosa consiste un corpo nastriforme. Lungo e stretto come un serpente o un’anguilla, presenta inoltre fianchi compressi ai lati e testa piuttosto importante e appuntita.

Possiede molti denti inseriti su due mascelle dotate di notevole forza che spiegano la micidialità di questo pesce nelle vesti di predatore.

Nella descrizione delle pinne bisogna far notare quanto sia lunga quella dorsale che percorre tutto il dorso e quanto siano poco sviluppate quelle ventrali. Le pinne pettorali hanno invece forma a trapezio e hanno anche loro dimensioni ridotte.

Un’altra particolarità del pesce sciabola è la pelle liscissima perché mancante delle squame. Questo fatto fa sì che una volta prelevato dall’acqua il derma si rovini in pochissimo tempo; è importante quindi ricordare di non basarsi su ciò per determinarne la freschezza.

È uniformemente di colore grigio argentato, anche se più pigmentato nelle zone del capo e del dorso. Le pinne si distinguono dal resto del corpo per la loro colorazione gialla chiara. 

Di solito in età adulta arriva a misurare tra gli 80 e i 90 cm, esistono però esemplari molto più grandi che sfiorano i 2 m di lunghezza e i 10 Kg di peso.

Tenendo conto che ci si sta riferendo ad una creatura che vive in entrambi gli emisferi terrestri, si può affermare che il pesce spatola si accoppia nel periodo più caldo dell’anno e subito dopo depone le uova. Queste ultime non vengono deposte sulla superficie del fondo o su una formazione rocciosa o corallina, ma sono lasciate fluttuare nel plancton.

Si tratta di un vorace cacciatore che non si fa intimidire dalla dimensione delle sue prede; la sua dieta è quindi carnivora e si basa sul consumo di pesci, crostacei e molluschi.

La pesca

La pesca del pesce spatola è diffusa in tutte le zone di sua diffusione e quindi altrettanto nel nostro Paese, specialmente nel sud Italia.

Solitamente si effettua tramite l’uso di reti da circuizione, reti da strascico e palamiti, tutte e tre tecniche pensate per le specie acquatiche che abitano i fondali. Purtroppo è stata documentata in alcune zone di pesca intensiva di questo animale una sua diminuzione, probabilmente causata dal danneggiamento del suo habitat naturale.

Il periodo più redditizio per i pescatori di pesci spatola è la stagione estiva, a causa della sua abitudine di avvicinarsi alle coste per la riproduzione.

Gastronomia e valori nutrizionali 

Con un apporto di sole 102 Kcal all’etto e pochissimi grassi, il pesce spatola è indicato per chi segue un regime alimentare ipocalorico e per chiunque tenga al proprio benessere osservando una dieta sana.

Tra le sostanze più importanti contenute in questo pesce si distinguono gli Omega 3, degli acidi polinsaturi decisivi per la salute del nostro apparato cardiovascolare. Non bisogna poi dimenticare le proteine e i sali minerali.

La sua carne oltre ad essere squisitamente soda è anche semplice da digerire e povera di lische, quindi consigliabile anche per i bambini. Sarà però bene osservare accorgimento: cuocerla sempre poiché è spesso infestata da un parassita sensibile al calore.

Sebbene i suoi filetti siano strepitosi cucinati in moltissime maniere, sono difficili da ottenere, poiché il caratteristico corpo lungo e stretto del pesce spatola lo rende problematico da gestire durante la pulitura.

Se non l’avete mai assaggiato in umido è arrivato il momento di provare il pesce spatola alla messinese, una vera delizia siciliana.

 

Valori nutrizionali (per porzione da 100 g)

Kcal: 123
Proteine: 18,84 g
Carboidrati: 0 g
Zuccheri: 0 g
Grasso: 1,80 g
Colesterolo: 38 mg 

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Nome scentifico

Lepidopus caudatus

Allergeni

Non contiene solfiti, pesce

Caratteristica

Conservazione

fresco

Modalità di pesca

ami e palangari

Modalità e tempi di conservazione

Per prodotto fresco in frigo da +2 a +4 °C per la durata di 2 giorni dalla data di confezionamento. E' possibile congelare

Provenienza

italia

Zona di pesca

Zona FAO 37.1 Mar Mediterraneo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Filetto di spatola o pesce bandiera”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CERCA IL TUO PRDOTTO

1
Ciao! Siamo a tua disposizione!
Clicca di nuovo sull'icona per iniziare a parlare con noi
Powered by
0

CERCA IL TUO PRDOTTO